Consulenza legale per ecommerce con un Team di avvocati esperti in privacy e diritto digitale, dal 2011.
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Recensioni online: vietato pubblicare automaticamente commenti positivi. Il caso subito.it

20/05/2024

Recensioni online: vietato pubblicare automaticamente commenti positivi. Il caso subito.it



La gestione delle recensioni online conformi alla legge è cruciale per qualsiasi e-commerce. Sul nostro blog abbiamo infatti pubblicato numerose guide su come gestire le recensioni in modo conforme alle normative.

In questo nuovo articolo commentiamo un'importante decisione riguardante le recensioni online: l'AGCM (l'Autorità che difende i consumatori) ha multato il sito subito.it con una sanzione di 170.000 euro per pratiche commerciali scorrette.

Di cosa si tratta? Scopriamolo insieme.

 



SOMMARIO

Il caso esaminato dalla AGCM
La difesa di Subito.it
La posizione dell'Autorità
Pubblica sempre recensioni a norma di legge  
Con LegalBlink pubblichi recensioni a norma di legge

 

Il caso esaminato dalla AGCM



Il 20 dicembre 2023 l'Autorità ha avviato un procedimento contro Subito.it, in seguito a informazioni e due segnalazioni raccolte. Il sospetto della Autorità era che l'attribuzione automatica di una valutazione positiva (5 stelle) dopo ogni transazione, qualora l'altra parte non avesse lasciato una recensione entro quattordici giorni, potesse costituire una pratica commerciale scorretta, violando gli articoli 20 e 23 del Codice del consumo.


 

La difesa di Subito.it in merito alle recensioni pubblicate online

 
Il professionista ha spiegato che le recensioni automatiche riguardano il servizio TuttoSubito, pensato per facilitare le transazioni tra utenti privati, fornendo strumenti di pagamento e spedizione.

Questo sistema di recensioni automatiche è stato ideato per incentivare le valutazioni attive degli utenti, migliorando così la qualità del servizio. Tuttavia, Subito.it ha sostenuto di non trarre alcun vantaggio dalla natura delle recensioni, siano esse positive o negative.
 
Subito.it si è difesa affermando che il proprio comportamento non viola l’articolo 23 del Codice del consumo. Pur ammettendo l’invio automatico delle recensioni, l'azienda ha sostenuto che queste non sono false e che non c'è l'intento di promuovere prodotti. Le recensioni automatiche si basano sul silenzio dell'utente, il quale viene sollecitato due volte nei quattordici giorni successivi alla transazione a lasciare una recensione. Questa procedura è chiaramente indicata sia nei solleciti sia nelle “Condizioni di servizio”.
 
Subito.it ha affermato che le recensioni automatiche non promuovono prodotti, ma hanno indicato solo che la transazione è stata completata con successo, senza problemi o contestazioni, come evidenziato dalla dicitura “Affare concluso con successo”.

 

La posizione dell'Autorità

 

Il procedimento ha riguardato la pratica commerciale di Subito.it di attribuire automaticamente una valutazione positiva (5 stelle) a entrambe le parti della transazione (acquirente e venditore) se nessuna delle due lascia una recensione entro 14 giorni dalla richiesta della piattaforma.
 
Queste valutazioni automatiche, pur essendo tecnicamente considerate recensioni, sono configurate come il miglior giudizio possibile (5 stelle su 5) indipendentemente dall’effettiva esperienza degli utenti.

Le recensioni online sono molto utili per i professionisti perché aiutano a promuovere i loro servizi e migliorano la loro reputazione. Per i consumatori, le recensioni influenzano significativamente le decisioni commerciali, poiché i giudizi di altri utenti orientano le loro scelte. La diffusione di recensioni non autentiche è quindi particolarmente dannosa.
 
Le recensioni automatiche pubblicate da Subito non rappresentano l’opinione autentica degli utenti coinvolti nella transazione, rendendole insidiose per i consumatori, poiché possono influenzare le loro decisioni. L'Autorità ha già accertato in passato che l'uso di recensioni non genuine è una pratica commerciale scorretta.
 
La Direttiva Omnibus ha sottolineato l'importanza dell'autenticità delle recensioni, specificando che inviare recensioni false o falsi apprezzamenti è una pratica ingannevole. La Commissione Europea ha enfatizzato che le recensioni devono riflettere le esperienze dei consumatori reali. Pertanto, tecniche che aumentano il numero di recensioni positive o riducono quelle negative falsano le scelte dei consumatori.
 
Le difese di Subito.it, che hanno sostenuto che le recensioni non siano false perché basate sul silenzio dell'utente sollecitato a esprimere un giudizio, non eliminano la mancanza di autenticità. Fino al 1° febbraio 2024, Subito.it non modificava o rimuoveva queste recensioni automatiche nemmeno in caso di segnalazioni di problemi.
 
L’obiezione di Subito.it sul basso numero di recensioni automatiche pubblicate è irrilevante. Secondo l’Autorità, non è necessaria un'analisi degli effetti prodotti dalla condotta; è sufficiente che la pratica sia idonea a limitare le scelte dei consumatori.

Per i motivi sopra indicati l'Autorità ha sanzionato Subito.it con una multa pari a 170.000 euro

 

Pubblica sempre recensioni a norma di legge



Ricordiamo che, in base alla direttiva Omnibus e al Decreto Legislativo del 7 marzo 2023, n. 26, la pubblicazione di recensioni deve rispettare i principi di autenticità e trasparenza.

Le recensioni devono riflettere le esperienze reali dei consumatori, senza falsificazioni o manipolazioni volte a influenzare ingannevolmente le scelte degli utenti.

È fondamentale che le piattaforme garantiscano la veridicità delle valutazioni, evitando pratiche che possano alterare la percezione dei consumatori. Solo così si assicura un mercato equo e trasparente, dove le decisioni commerciali siano basate su giudizi genuini e imparziali.

 
 

Con LegalBlink gestisci le recensioni a norma di legge



Con LegalBlink rispetti anche la normativa sulle recensioni. Infatti il nostro generatore di documenti legali è stato aggiornato appena è entrata in vigore in Italia, nel corso del 2023, la direttiva Omnibus.

Infatti, il generatore di documenti legali è stato aggiornato con una serie di domande finalizzate a pubblicare termini di vendita in linea con la nuova normativa.

Non solo.

Il report sulle criticità legali (presente nel pacchetto Easy Merchant) è stato integrato con utili indicazioni su come pubblicare recensioni a norma di legge.

Insomma, con LegalBlink metti a norma di legge il sito web o ecommerce anche con riferimento alla legge sulla recensioni!

Team LegalBlink