Consulenza legale per ecommerce con un Team di avvocati esperti in privacy e diritto digitale, dal 2011.
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Intelligenza Artificiale: Garante Privacy apre indagine su raccolta di dati personali

22/11/2023

Intelligenza Artificiale: Garante Privacy apre indagine su raccolta di dati personali



Importante aggiornato in tema privacy e Intelligenza Artificiale.

Il Garante per la protezione dei dati personali ha lanciato un'indagine esplorativa sui siti web pubblici e privati per controllare se vengano adottate misure di sicurezza efficaci per prevenire la raccolta indiscriminata (webscraping) di dati personali, utilizzati per l'addestramento degli algoritmi di intelligenza artificiale da parte di terzi.

Questa iniziativa mira a valutare come dati personali liberamente accessibili online, anche attraverso gli "spider" utilizzati dai produttori di algoritmi di intelligenza artificiale, siano gestiti da entità pubbliche e private, sia in Italia che quelle che offrono servizi in Italia.

L'indagine prende in considerazione le attività di varie piattaforme di IA che, attraverso il webscraping, raccolgono enormi quantità di dati, inclusi dati personali pubblicati per scopi specifici come la cronaca e la trasparenza amministrativa, da siti web gestiti da entità pubbliche e private.

Il Garante ha quindi fatto appello a associazioni di categoria, associazioni di consumatori, esperti e rappresentanti del mondo accademico affinché forniscano i loro pareri e contributi riguardo le misure di sicurezza implementate o potenzialmente implementabili contro la raccolta massiva di dati personali ai fini di addestramento di algoritmi.

Le osservazioni e i suggerimenti possono essere inviati all'indirizzo email webscraping@gpdp.it entro un periodo di 60 giorni dalla data di pubblicazione dell'avviso di consultazione sul sito dell'Autorità.

In seguito all'indagine, l'Autorità potrebbe prendere le misure necessarie, anche in modo urgente, per assicurare la protezione dei dati personali nel contesto dell'addestramento degli algoritmi di intelligenza artificiale.

Il Team di legali di LegalBlink è già al lavoro per presentare le proprie osservazioni entro il periodo di tempo concesso dalla Autorità.

Team LegalBlink